lunedì 05 dicembre | 05:58
pubblicato il 13/nov/2014 10:21

Nuovo calo attese crescita esperti eurozona:2015 +1,5%,2016 1,7%

Marginale aumento previsioni di disoccupazione

Nuovo calo attese crescita esperti eurozona:2015 +1,5%,2016 1,7%

Roma, 13 nov. (askanews) - Nuovo abbassamento delle attese di crescita e occupazione tra analisti finanziari ed esperti di economia per l'area euro, secondo la rilevazione trimestrale effettuata dalla Banca centrale europea. Ora sul 2014 prevedono una crescita del Pil limitata allo 0,8 per cento, sul 2015 al più 1,2 per cento e sul 2015 al più 1,5 per cento. Più a lungo termine si attendono una espansione all'1,7 per cento. Va ricordato che queste previsioni non sono della stessa Bce, bensì rappresentano una media delle stime di istituti e centri studi esterni.

Tre mesi fa nella "Survey of Professional Forecasters" era prevista una crescita 2014 all'1 per cento, e poi 1,5 per cento su 2015, 1,7 per cento su 2016 e 1,8 per cento più a lungo termine (che significa 2019).

A livello di occupazione le variazioni sono state meno marcate: 2014 11,6 per cento e 2015 11,3, per cento, entrambi invariati. Sul 2016 invece 10,9 per centro e più a lungo termine 9,5 per cento. In questi due ultimi casi i dati sono di un decimale più alti rispetto a un mese fa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari