lunedì 05 dicembre | 10:05
pubblicato il 01/apr/2014 13:59

Nuovi richiami europei all'Italia sui conti: rispettare impegni

Da Dijsselbloem a Rehn a Draghi: attuare quanto stabilito

Nuovi richiami europei all'Italia sui conti: rispettare impegni

Roma (askanews) - Nuovi richiami europei all'Italia sulla disciplina di bilancio e sulle riforme. Ha esordito il presidente dell'Eurogruppo, l'olandese Jeroen Dijssebloem, avvertendo che "tutti i paesi devono attenersi alle procedure e agli accordi che abbiamo stretto". Sul caso Italia poi, durante il vertice informale dei ministri delle Finanze ad Atene, è stato interpellato il responsabile Affari economici della Commissione europea, Olli Rehn.L'esponente finlandese ha ripetuto di essere "fiducioso" sul fatto che la Penisola "rispetterà i suoi impegni, preservando la stabilità mentre si focalizza sul sostegno alla crescita e all'occupazione".Infine, il presidente della Bce Mario Draghi ha nuovamente esortato tutti i paesi a "non vanificare gli sforzi fatti sul risanamento dei conti". Tanto più che sono costati "tanta fatica" in questi anni. Insomma l'Ue continua a marcare stretto l'Italia sul rispetto delle regole di bilancio, dato l'elevato debito pubblico che la Penisola si porta in eredità.

Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari