sabato 21 gennaio | 12:34
pubblicato il 14/apr/2014 15:54

Nucleare: Sogin, visita commissioni Camera a Senato a centrale Latina

(ASCA) - Roma, 14 apr 2014 - Una delegazione di parlamentari delle Commissioni Ambiente e Attivita' produttive di Camera e Senato ha visitato questa mattina la centrale nucleare di Latina. La delegazione e' stata accolta da Giuseppe Zollino e Riccardo Casale, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Sogin, la Societa' di Stato che si occupa del decommissioning degli impianti nucleari e della gestione dei rifiuti radioattivi.

''Nel corso della visita - spiega Sogin in una nota - e' stato illustrato il programma delle attivita' di smantellamento della centrale pontina, che la Societa' sta portando avanti con la massima trasparenza e attenzione verso l'ambiente. L'incontro e' stato anche l'occasione per il management Sogin di spiegare il valore del decommissioning nucleare, una sfida complessa che richiede competenze altamente qualificate e l'impiego di tecnologie innovative e prototipali''.

In Italia, sottolinea la societa', per terminare lo smantellamento degli impianti nucleari ''occorre realizzare il Parco Tecnologico e il Deposito Nazionale per i rifiuti radioattivi provenienti non solo dal decommissioning, ma anche dalle quotidiane attivita' di medicina nucleare, industriali e di ricerca che ogni anno producono circa 500 metri cubi di rifiuti. Il trasferimento di tutti questi rifiuti radioattivi in un'unica infrastruttura assicurera', dunque, una loro gestione efficiente e razionale, in totale sicurezza per i cittadini e l'ambiente''.

I parlamentari ''hanno espresso apprezzamento per come Sogin intende coniugare la complessita' delle attivita' di decommissioning con un costante processo di coinvolgimento trasparente e informato di tutti gli attori coinvolti. Questo impegno sara' sempre maggiore nella fase di localizzazione e successiva realizzazione del Deposito Nazionale, uno dei maggiori progetti infrastrutturali dei prossimi anni per l'Italia. A tale riguardo, si e' in attesa dei criteri da parte dell'Ispra che permetteranno di definire la Carta Nazionale delle aree potenzialmente idonee alla sua localizzazione''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Fisco
Panama Papers, Agenzia Entrate individua primi 700 soggetti
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4