martedì 24 gennaio | 06:25
pubblicato il 05/feb/2013 14:24

Nucleare: Sogin, al via smantellamento edificio off-gas a Caorso

Nucleare: Sogin, al via smantellamento edificio off-gas a Caorso

(ASCA) - Roma, 5 feb - Sono iniziate le operazioni di smantellamento dell'edificio off-gas della centrale nucleare di Caorso, una struttura in cemento armato lunga 23 metri, larga 16,2 e alta 23. Lo annuncia Sogin spiegando che la demolizione dell'edificio, che ospitava, durante l'esercizio, il sistema di trattamento degli scarichi gassosi prodotti dal ciclo termico prima del loro rilascio nell'ambiente, produrra' circa 8.000 tonnellate di materiale, di cui 7.250 di cemento e 750 di parti metalliche.

Questa attivita', che si concludera' nel settembre 2013, e' stata preceduta dallo smantellamento e decontaminazione dei sistemi e componenti interni e dalla demolizione del camino che sovrastava l'edificio, una struttura tubolare in acciaio, alta 52 metri, con un diametro che variava dai circa 5 metri della base ai circa 2 metri della sommita', per un peso di 55 tonnellate.

Nel dicembre 2012, Sogin ha emesso il bando di gara per lo smantellamento dell'isola nucleare della centrale.

Nel 2013, ricorda la societa', ''per la centrale nucleare di Caorso e' prevista l'approvazione del decreto per lo smantellamento definitivo della centrale e del piano operativo di rimozione dei materiali e dei componenti contaminati dalla piscina dell'impianto. Sara', inoltre, concluso il progetto per l'adattamento dell'edificio turbina ad area di stoccaggio provvisoria dei rifiuti radioattivi per l'adeguamento dei depositi temporanei esistenti''.

A oggi, le principali attivita' di decommissioning della centrale hanno riguardato: la decontaminazione del circuito primario; la demolizione delle torri di raffreddamento; l'entrata in funzione di una delle piu' grandi stazioni di gestione materiali al mondo per lo smontaggio, il taglio e la decontaminazione dei materiali metallici; lo smantellamento dei componenti e la demolizione del camino dell'edificio off-gas; la rimozione dei coibenti, tra i quali l'amianto, dagli edifici reattore, turbina e off-gas; l'allontanamento del combustibile nucleare irraggiato per il suo riprocessamento; lo smantellamento dei componenti dell'edificio turbina.

Complessivamente, il valore della bonifica del sito di Caorso e' pari a 240 milioni di euro. Il sito, libero da vincoli radiologici, sara' restituito al territorio per il suo riutilizzo nel 2025.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4