lunedì 23 gennaio | 22:34
pubblicato il 20/dic/2013 18:03

No di Confindustria digitale alla Web tax su internet

Il Presidente Parisi: la fiscalità internet deve essere globale

No di Confindustria digitale alla Web tax su internet

Roma (askanews) - La web tax approvata nella Legge di Stabilità che colpisce le multinazionali dell'informatica che operano in italia non piace a Confindustria digitale:"C'è già un processo di definizione della fiscalità digitale in corso a livello internazionale, già affrontato nell'Unione europea a livello di Agenda digitale. L'Italia, che presto avrà la presidenza europea dovrebbe seguire questo processo. E' inutile che un singolo Paese si faccia il proprio sistema fiscale senza che ciò modifichi la propria capacità competitiva. Abbiamo bisogno di avere condizioni anche fiscali analoghe a quelle dei nostro concorrenti, non di fermarli con iniziative estemporanee".

Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4