venerdì 09 dicembre | 22:22
pubblicato il 20/dic/2013 18:03

No di Confindustria digitale alla Web tax su internet

Il Presidente Parisi: la fiscalità internet deve essere globale

No di Confindustria digitale alla Web tax su internet

Roma (askanews) - La web tax approvata nella Legge di Stabilità che colpisce le multinazionali dell'informatica che operano in italia non piace a Confindustria digitale:"C'è già un processo di definizione della fiscalità digitale in corso a livello internazionale, già affrontato nell'Unione europea a livello di Agenda digitale. L'Italia, che presto avrà la presidenza europea dovrebbe seguire questo processo. E' inutile che un singolo Paese si faccia il proprio sistema fiscale senza che ciò modifichi la propria capacità competitiva. Abbiamo bisogno di avere condizioni anche fiscali analoghe a quelle dei nostro concorrenti, non di fermarli con iniziative estemporanee".

Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina