sabato 25 febbraio | 02:44
pubblicato il 06/ago/2013 15:09

Nel secondo trimestre 2013 Pil -0,2%: è record negativo

E' l'ottavo calo consecutivo, mai successo dal 1990

Nel secondo trimestre 2013 Pil -0,2%: è record negativo

Milano, (askanews) - Ancora un record negativo per il Pil italiano che nel secondo trimestre 2013 ha registrato l'ottavo calo consecutivo, una situazione che non si è mai verificata dall'introduzione delle serie storiche nel 1990.Nel periodo aprile-giugno, il Pil è diminuito dello 0,2% rispetto al primo trimestre e del 2% nel confronto con lo stesso periodo del 2012. A pesare tutti e tre i grandi comparti: agricoltura, industria e servizi. A metà anno il calo del Pil ha già toccato quota -1,7% superando le stime ufficiali del governo che indicavano -1,3%. Nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,4% negli Stati Uniti e dello 0,6% nel Regno Unito. Secondo il ministro del Lavoro Enrico Giovannini la situazione dovrebbe però migliorare nel terzo e quarto trimestre con le previsioni che indicano un segno congiunturalmente positivo.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech