giovedì 19 gennaio | 14:05
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Natale/Unioncamere:10 mln italiani in viaggio,ma vacanza low cost

Scelta di alloggi e destinazioni poco costosi

Roma, 15 dic. (askanews) - Viaggiare meno, scegliere destinazioni e alloggi meno costosi, al limite andare da parenti e amici. Ma, alla fine, pur sempre viaggiare, almeno tra Natale e Capodanno. E' questa, secondo l'Osservatorio nazionale del turismo di Unioncamere e Isnart, la scelta di quasi 9 milioni e 800mila italiani che per le prossime festività hanno programmato un periodo di riposo e di svago lontano dal lavoro. Certo i viaggiatori sono in numero contenuto rispetto al passato (il 19,3%) ma in linea con le previsioni effettuate l'anno scorso, quando a partire sono stati 9,6 milioni, pari al 19% del totale. "Il settore turistico sicuramente sconta le difficoltà di questa difficile congiuntura economica, che si riflette in una minor propensione delle famiglie a destinare risorse allo svago", sottolinea il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. "Le previsioni mostrano tuttavia un andamento positivo per le destinazioni montane, che ci auguriamo possano essere confermate alla fine di questa stagione invernale". Lo faranno quest'anno, però, con ancora maggior consapevolezza della crisi, riducendo il numero dei soggiorni (11 milioni contro gli 11,4 del 2011) e limando ulteriormente la spesa: 418 euro quella messa in bilancio per le vacanze in Italia (-4,8% rispetto allo scorso anno) e meno di mille euro per la vacanza all'estero (-6,8% rispetto al 2011). Le destinazioni italiane resteranno anche quest'anno le più gettonate (8,3 milioni i soggiorni previsti) ma tendono a ridursi rispetto al 2011, quando hanno sfiorato i 9 milioni. Aumentano, sebbene di poco, i viaggi all'estero (2,7 milioni contro i 2,5 dello scorso anno). Causa l'assenza, quest'anno, del ponte dell'Immacolata, le vacanze degli italiani si concentreranno nelle due settimane comprese tra Natale e l'Epifania (90,3%), nel corso delle quali i nostri connazionali punteranno con decisione sulla montagna (scelta dal 45,1% dei turisti in vacanza a Natale in Italia). Medusa e Giunone, con il loro freddo polare, hanno evidentemente convinto molti nostri connazionali a preferire la neve e lo sci, che tornano quest'anno in vetta alle preferenze superando così le citta d'arte, scelte dalla maggioranza dei casi lo scorso anno. Le vacanze culturali in luoghi d'arte, soprattutto esteri, rappresentano comunque la seconda opzione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Netflix
Netflix, record di abbonati nel 4 trimestre, anche fuori dagli Usa
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina