lunedì 05 dicembre | 20:03
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Natale/Unioncamere:10 mln italiani in viaggio,ma vacanza low cost

Scelta di alloggi e destinazioni poco costosi

Roma, 15 dic. (askanews) - Viaggiare meno, scegliere destinazioni e alloggi meno costosi, al limite andare da parenti e amici. Ma, alla fine, pur sempre viaggiare, almeno tra Natale e Capodanno. E' questa, secondo l'Osservatorio nazionale del turismo di Unioncamere e Isnart, la scelta di quasi 9 milioni e 800mila italiani che per le prossime festività hanno programmato un periodo di riposo e di svago lontano dal lavoro. Certo i viaggiatori sono in numero contenuto rispetto al passato (il 19,3%) ma in linea con le previsioni effettuate l'anno scorso, quando a partire sono stati 9,6 milioni, pari al 19% del totale. "Il settore turistico sicuramente sconta le difficoltà di questa difficile congiuntura economica, che si riflette in una minor propensione delle famiglie a destinare risorse allo svago", sottolinea il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. "Le previsioni mostrano tuttavia un andamento positivo per le destinazioni montane, che ci auguriamo possano essere confermate alla fine di questa stagione invernale". Lo faranno quest'anno, però, con ancora maggior consapevolezza della crisi, riducendo il numero dei soggiorni (11 milioni contro gli 11,4 del 2011) e limando ulteriormente la spesa: 418 euro quella messa in bilancio per le vacanze in Italia (-4,8% rispetto allo scorso anno) e meno di mille euro per la vacanza all'estero (-6,8% rispetto al 2011). Le destinazioni italiane resteranno anche quest'anno le più gettonate (8,3 milioni i soggiorni previsti) ma tendono a ridursi rispetto al 2011, quando hanno sfiorato i 9 milioni. Aumentano, sebbene di poco, i viaggi all'estero (2,7 milioni contro i 2,5 dello scorso anno). Causa l'assenza, quest'anno, del ponte dell'Immacolata, le vacanze degli italiani si concentreranno nelle due settimane comprese tra Natale e l'Epifania (90,3%), nel corso delle quali i nostri connazionali punteranno con decisione sulla montagna (scelta dal 45,1% dei turisti in vacanza a Natale in Italia). Medusa e Giunone, con il loro freddo polare, hanno evidentemente convinto molti nostri connazionali a preferire la neve e lo sci, che tornano quest'anno in vetta alle preferenze superando così le citta d'arte, scelte dalla maggioranza dei casi lo scorso anno. Le vacanze culturali in luoghi d'arte, soprattutto esteri, rappresentano comunque la seconda opzione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari