venerdì 24 febbraio | 04:32
pubblicato il 21/dic/2013 15:26

Natale: consumatori, piu' sicurezza per giocattoli sotto l'albero

Natale: consumatori, piu' sicurezza per giocattoli sotto l'albero

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''Non mettiamo a rischio l'incolumita' dei nostri bambini, ma assicuriamoci che i giocattoli che troveranno sotto l'albero siano sicuri''. E' quanto auspica Massimiliano Dona, segretario generale dell'Unione Nazionale Consumatori, invitando i genitori ad acquisti consapevoli, in vista del Natale.

''Il rischio di prodotti con etichette irregolari o con sostanze chimiche in quantita' pericolosa - afferma Dona in una nota - sono in agguato tutto l'anno, ma e' soprattutto con l'arrivo delle festivita' natalizie, quando si acquistano piu' giocattoli, che i pericoli aumentano; la Direttiva europea 2009/48 sulla sicurezza dei giocattoli fissa le linee guida sul tema: in generale le regole europee, recepite in Italia dal decreto legislativo 54 dell'11 aprile 2011, stabiliscono che tutti i giocattoli commercializzati all'interno degli Stati membri dell'Ue devono recare il marchio di conformita' CE, attraverso il quale il produttore dichiara di aver valutato il prodotto rispetto ai requisiti di sicurezza europei prima di metterlo sul mercato. I requisiti riguardano molti aspetti come la tracciabilita', le avvertenze e le istruzioni, il design sicuro, le sostanze chimiche e la sicurezza''. ''Per acquistare in sicurezza, dunque - aggiunge - e' bene leggere attentamente le etichette del prodotto, controllando che oltre al marchio CE vi siano contrassegni volontari, come ad esempio il bollino ''Giocattoli sicuri' rilasciato dall'IISG o il marchio IMQ per i prodotti elettrici.

Sull'imballaggio o sul giocattolo stesso, poi, devono essere indicati nome e indirizzo del fabbricante o del distributore e l'eta' per cui il giocattolo e' stato concepito. Se si tratta di giochi non adatti a bambini con meno di 3 anni, deve essere segnalato, magari con il tradizionale 'fantasmino', vale a dire un simbolo costituito da un cerchio barrato con all'interno una testa di bimbo e la scritta '0-3'. E'opportuno controllare che piccole parti (come bottoni, occhi, naso dei pupazzi) non si stacchino rischiando che il bambino le metta in bocca; inoltre e' importante verificare che ci siano delle istruzioni anche in italiano che, ricordiamo, vanno sempre conservate anche dopo aver buttato gli imballaggi''.

com-drc/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech