lunedì 27 febbraio | 08:13
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Natale/ Cna: Per regali si spende meno ma a tavola niente rinunce

Giù acquisti giocattoli e decorazioni. Resistono pandori e vini

Roma, 21 dic. (askanews) - La crisi incide pesantemente anche sugli acquisti e sui regali natalizi degli italiani. Ma ai prodotti alimentari tradizionalmente associati alle festività di fine anno non sembra che gli italiani vogliano rinunciare. Con un occhio costante al portafoglio, scegliendo generalmente prodotti meno costosi, ma senza tuttavia modificare le abitudini. E comprare on line non piace. A monitorare l'andamento degli acquisti di Natale alla vigilia delle feste è stato l'Ipsos per conto della Cna (Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa). A ridosso delle festività natalizie non c'è dubbio: gli acquisti degli italiani si concentrano sull'alimentare, con una netta prevalenza per panettoni e pandori, seguiti nell'ordine da cioccolato, da formaggi e salumi, da vini e spumanti. Andamento tutto sommato soddisfacente anche per i prodotti per la cura dell'igiene e della persona. Meno spazio, invece, c'è per prodotti altrettanto di "periodo", come i giocattoli o le decorazioni, acquistati solo da un quarto di quanti hanno partecipato all'indagine. (Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech