venerdì 09 dicembre | 16:39
pubblicato il 11/dic/2012 15:47

Natale 2012, a Napoli acquisti a picco: commercianti in crisi

Si riduce il budget per i regali, la media è 100 euro a testa

Natale 2012, a Napoli acquisti a picco: commercianti in crisi

Napoli (askanews) - Magari non ci sarà la fine del mondo teorizzata dai Maya però, almeno per gli italiani, forse il Natale 2012 verrà ricordato comunque come uno dei più tristi degli ultimi anni. Triste per chi è senza lavoro, perché lo ha perso o perché non lo trova. Triste per chi ha pochi soldi, triste per i commercianti, che non vendono e per la gente, che non compra più. Ecco quello che succede a Napoli.Il crollo degli acquisti sembra inesorabile e a poco o nulla sono serviti i "Napo", la moneta partenopea battuta dal comune - in realtà buoni sconto al portatore - che non sembrano riscuotere il successo sperato. Il momento congiunturale spinge a ridurre il budget per lo shopping e la quantità di regali.

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina