sabato 03 dicembre | 11:26
pubblicato il 07/lug/2015 18:30

Nasce un Osservatorio sullo sviluppo delle medie imprese

L'annuncio del presidente di Ria Grant Thornton Finicelli

Nasce un Osservatorio sullo sviluppo delle medie imprese

Roma (askanews) - Puntare sulla crescita delle medie imprese innovative e internazionalizzate per accelerare la ripresa: per questo è stato istituito un Osservatorio sulle medie imprese con l'Università Milano Bicocca. L'iniziativa è stata avviata dalla società multinazionale di revisione e consulenza Grant Thornton (presente in 130 Paesi con 40 mila collaboratori e 4,7 miliardi di dollari di fatturato) specializzata nel sostegno alla crescita, valorizzazione del potenziale e accompagnamento alla quotazione in Borsa delle piccole e medie imprese più innovative. In Italia il network è ben consolidato sul territorio, con oltre venti uffici e 3 società, la Ria Grant Thornton per la revisione, lo studio fiscale Bernoni Grant Thornton presieduto da Giuseppe Bernoni e la Grant Thornton Advisory guidata da Roberto H. Tentori.

"La sinergia tra un'Università come Milano Bicocca e una società più operativa come la nostra - spiega in questa videointervista Maurizio Finicelli, presidente della società di revisione Ria Grant Thornton Italia - può aiutare a capire meglio quello che sta accadendo nei principali andamentali che riguardano la vita delle medie imprese. E questo può favorire lo sviluppo dell'economia in generale. Le Pmi sono la spina dorsale del nostro sistema produttivo ed è un grande patrimonio della nostra economia da proteggere e sostenere, ma non ci si può fermare a questo. Bisogna fare qualcosa in più: proseguire nell'internazionalizzazione, nell'innovazione e ampliare le proprie vedute anche attraverso nuove forme di ricorso ai capitali, come la quotazione in Borsa. Abbiamo tanti pregi e tante ottime cose da poter esportare all'estero, ma abbiamo anche qualche piccolo difetto, per esempio il fatto che siamo un po' troppo individualisti: anche per questo c'è una certa riluttanza da parte di molte imprese alla quotazione in Borsa. Ma ragionare con noi, cominciare ad aprirsi all'esterno seguendo un percorso che è stato già fatto nei contesti industriali più avanzati può aiutare. Noi possiamo dare una mano e affiancare l'imprenditore e dirigenti col nostro know how internazionale e interdisciplinare di imprenditori, manager e professionisti di revisione, di consulenza e assistenza fiscale, di advisory a fare un percorso di valorizzazione del potenziale inespresso, di crescita, sviluppo e internazionalizzazione" . E sulla crisi greca che impressioni avete? "Grant Thornton Grecia è una realtà importante che è cresciuta in questi periodi di crisi perchè ha collaborato con la Banca centrale europea per monitorare l'andamento delle banche greche. Naturalmente ci sono segnali di preoccupazione, ma nello stesso tempo c'è la volontà di andare avanti. Penso che ci sia una volontà vera da parte di tutta la comunità europea di uscirne fuori. Mi piace citare Papa Francesco che usando una bella espressione argentina dice che non è il momento di "balconear", di stare al balcone, ma è il momento di impegnarsi tutti secondo le responsabilità di ciascuno".

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari