venerdì 20 gennaio | 19:42
pubblicato il 12/giu/2014 20:00

Napoli: 115,6 mln per il porto dal Fondo di sviluppo regionale Ue

Napoli: 115,6 mln per il porto dal Fondo di sviluppo regionale Ue

(ASCA) - Napoli, 12 giu 2014 - La Commissione europea ha approvato oggi un investimento di 115,6 milioni di euro dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per migliorare le infrastrutture, le condizioni ambientali e la sicurezza del porto di Napoli. I lavori - spiega una nota della Rappresentanza italiana dell'esecutivo Ue - comprenderanno il restauro del porto principale, il completamento della rete fognaria e la pulitura dell'intera area. Grazie all'energia solare il porto di Napoli sara' piu' efficiente dal punto di vista energetico e contribuira' a ridurre l'inquinamento atmosferico. La riorganizzazione dei collegamenti stradali interni e dei collegamenti ferroviari dal centro citta' alle connessioni con l'hinterland permetteranno di intensificare il traffico merci su rotaia.

''Questo progetto e' un ottimo esempio di come i fondi regionali dell'Ue possono contribuire a sviluppare l'economia del Sud Italia'', ha dichiarato Johannes Hahn, Commissario per la politica regionale e urbana, che ha firmato l'approvazione dell'investimento. ''Il porto di Napoli - ha proseguito - e' uno dei porti strategici del Mediterraneo: con infrastrutture sostenibili e di qualita' e migliori condizioni di trasporto, la regione Campania attirera' ancora di piu' gli spedizionieri e gli operatori del settore''.

L'investimento rientra nel programma regionale della Campania cofinanziato dall'Ue nell'ambito della priorita' ''Accessibilita'''. L'Unione europea finanziera' attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale circa 115,6 milioni di euro su un investimento totale di 154 milioni. Questo progetto, che costituisce la prima fase di un investimento piu' ampio, dovrebbe essere ultimato entro la fine del 2015.

Il secondo progetto, relativo alla costruzione di un nuovo terminal per i container, aumentera' la capacita' del porto e sara' realizzato nel periodo di programmazione 2014-2020''.

com-stt/Mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4