lunedì 23 gennaio | 06:14
pubblicato il 26/gen/2013 12:29

Mutui: Abi-consumatori, subito decreto fondo solidarieta' per prima casa

(ASCA) - Roma, 26 gen - ''E' urgente l'approvazione del Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze di attuazione del Fondo di solidarieta' per i mutui per l'acquisto della prima casa di cui all'art. 2, comma 475, della legge 24 dicembre 2007, n. 244''. Questo e' il ''forte appello'' che l'Abi e 13 Associazioni dei consumatori (Acu, Adiconsum, Adoc, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino e Unione nazionale consumatori) hanno lanciato con una lettera alle competenti Commissioni Parlamentari di Camera e Senato.

Nella lettera l'Abi e le Associazioni dei Consumatori chiedono alle forze politiche di adoperarsi ''per evitare che le famiglie italiane in difficolta' siano private di uno strumento fondamentale di sostegno al pagamento delle rate del mutuo''. Il Fondo rappresenta una soluzione di continuita' con l'iniziativa di autoregolamentazione, unica nel suo genere in Europa, denominata ''Piano Famiglie'' avviata a partire dal 2009 da Abi e dalle stesse Associazioni dei Consumatori ''che ha consentito a oltre 82.000 famiglie italiane - si ricorda in un comunicato - di sospendere per un anno il pagamento delle rate del mutuo (per un controvalore in termini di debito residuo di oltre 9,2 miliardi di euro) al verificarsi di eventi quali la perdita del lavoro (per qualsiasi tipologia di contratto), un grave infortunio o la morte del mutuatario''. Allo scadere (31 gennaio prossimo) della quarta proroga della misura che il settore bancario in accordo con le Associazioni dei consumatori ha garantito dal 2009 al 2013, ''si rende necessario e urgente il completamento dell'iter di emanazione del Regolamento attuativo del fondo di solidarieta', che richiede ora il parere delle competenti Commissioni Parlamentari''.

''Rendere immediatamente operativo il Fondo di solidarieta' per l'acquisito della prima casa, con le disposizioni previste per le famiglie che a causa della grave crisi economica continuano a trovarsi in seria difficolta', puo' assicurare da subito - prosegue il comunicato di Abi e Associazioni consumatori - a molti nuclei familiari la salvaguardia di un bene essenziale come la casa''. Le prossime elezioni politiche ''costituiscono un appuntamento di rilievo storico per l'Italia. Verra' definito una nuovo Programma per l'Italia. Un Programma che deve dare il necessario rilievo al ruolo svolto dalla famiglia, nella sua accezione piu' ampia, che e' il motore della societa' ed elemento essenziale per lo sviluppo e la coesione sociale.

L'Abi e le Associazioni dei consumatori - conclude la nota - ribadiscono l'importanza di attuare un piano per le famiglie che poggi su tre pilastri essenziali: 1) favorire l'accesso al credito, in particolare per l'acquisto dell'abitazione principale e per affrontare le fasi di sviluppo della vita delle famiglia; 2)sostenibilita' del credito negli eventuali periodi di difficolta' incontrati nell'adempimento delle proprie obbligazioni; 3) conoscenza e consapevolezza dei consumatori, individuando tutte quelle iniziative comuni volte ad incrementare nella famiglia la conoscenza degli strumenti creditizi e finanziari offerti sul mercato''.

com-ceg/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4