domenica 04 dicembre | 09:35
pubblicato il 08/apr/2013 10:58

Mps: spunta ipotesi falso in bilancio. Nuovo assist per la Fondazione

Mps: spunta ipotesi falso in bilancio. Nuovo assist per la Fondazione

(ASCA) - Roma, 8 apr - Si ampliano le ipotesi di reato constestate dalla procura di Siena all'ex presidente del Monte dei Paschi, Giuseppe Mussari e all'ex Dg Antonio Vigni. Secondo quanto scrive il quotidiano ''La Stampa'', ai due ex manager, la Procura di Siena, contesterebbe ora anche il reato di falso in bilancio relativo agli esercizi 2009, 2010, 2011. Da segnalare che la Procura gia' contesta l'ipotesi di ''falso in prospetto'' relativamente all'aumento di capitale del Monte del 2008 al servizio dell'acquisto della Banca Antonveneta. Per la Fondazione Mps, guardando all'articolo 2393 bis del codice civile 2393 bis, arriva un nuovo assist che aprirebbe la strada per un'azione diretta di responsabilita' senza dover passare per l'assemblea dei soci. Si tratta dell'azione esercitata da una minoranza qualificata di soci nei confronti degli amministratori per far ottenere alla societa' il risarcimento del danno che loro comportamenti inadempienti abbiano provocato al suo patrimonio. Per le societa' quotate, i soci che si ritengono danneggiati devono essere titolari, salvo disposizioni diverse dello statuto, di almeno 1/20 (5%) del capitale sociale. Inoltre con l'articolo 2393 bis, il singolo socio o il terzo possono anche agire contro gli amministratori per ottenere il risarcimento dei danni subiti, indipendentemente dalle azioni di responsabilita' che siano state intraprese dalla societa'. Questa forma di azione e' prevista nei casi in cui il socio abbia subito un danno diretto, ad esempio la partecipazione ad aumento di capitale caratterizzato da falso in prospetto o bilanci falsi. Nel caso di Mps, l'ipotesi di falso in prospetto sussisterebbe per l'aumento di capitale del 2008, quella di falso bilancio, non e' escluso che vi si aggiunga anche quella di falso in prospetto, sussisterebbe per l'aumento di capitale del 2011. Nel primo caso la Fondazione spese oltre 3 miliardi, di cui quasi 350 milioni a debito, nel secondo caso si indebito' fino al collo per altri 600 milioni. L'azione del socio puo' essere esercitata entro i cinque anni dal compimento dell'atto pregiudizievole. Per l'eventuale danno diretto sull'aumento di capitale del 2008 la Fondazione potrebbe avere solo una manciata di giorni a disposizione: il prospetto, l'atto pregiudizievole verso il socio, fu pubblicato sui quotidiani intorno al 25 aprile 2008, tre giorni dopo venne avviata la ricapitalizzazione. Potremmo dunque essere a ridosso del termine quinquennale. Finora si sono mossi Alessandro Profumo, presidente di Mps, e Fabrizio Viola, Ad della banca, che hanno fatto approvare dal Cda la proposta di azione di responsabilita' della societa' (banca) contro gli ex vertici de Monte da votarsi alla prossima assemblea di bilancio convocata per il 29 aprile. La Fondazione Mps, in qualita' di socio, per ora, non ha mosso foglia. Un comportamento diverso da quello della Fondazione Banca Marche che, proprio nei giorni scorsi, si e' resa promotrice di una azione di responsabilita' nei confronti di alcuni ex amminstratori di Banca Marche chiedendone espressamente l'inclusione nei punti all'ordine del giorno dell'assemblea di bilancio. men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari