sabato 21 gennaio | 21:09
pubblicato il 03/giu/2014 17:41

Mps: sindaco Siena, un mese per nuovo presidente Fondazione

Mps: sindaco Siena, un mese per nuovo presidente Fondazione

(ASCA) - Siena, 3 giu 2014 - Per la nomina del nuovo presidente della Fondazione Mps ''ci vorra' un mesetto''. A tracciare il percorso e' il sindaco di Siena Bruno Valentini (Pd), che ha designato 4 dei 14 membri della Deputazione generale, a cui spetta la scelta del numero uno di Palazzo Sansedoni. ''Non ci aspettavamo il 'gran rifiuto' di Antonella Mansi - spiega all'ASCA Valentini - e prenderemo il tempo necessario, con serenita', senza frenesia ne' gare di braccio di ferro.

C'e' da riallacciare le relazioni con gli altri enti nominanti e avviare un colloquio con i deputati, che devono avere tranquillita' sulla loro completa autonomia: alla fine la scelta e' loro''. Dunque sfuma l'ipotesi che si possa arrivare alla nomina del nuovo presidente e della nuova Deputazione amministratrice (di quattro membri) gia' nella seduta del prossimo 9 giugno.

Quel giorno la Deputazione generale sara' chiamata a votare il bilancio e dal momento dell'approvazione scattera' un mese di tempo per il rinnovo dei vertici. Era stata la stessa Mansi, al momento di annunciare la sua indisponibilita' a un nuovo mandato, ad auspicare che le nomine potessero avvenire gia' il 9. Valentini traccia anche il profilo del nuovo presidente, anche se non fa nomi. ''Dovra' essere una personalita' di alto livello - spiega - con le competenze necessarie per la gestione finanziaria dell'Ente ma anche con un occhio al territorio, per svolgere il ruolo che la Fondazione deve svolgere, con l'amarezza per tutti i soldi che sono stati buttati ma anche con la speranza di recuperarne almeno una parte con l'azione di responsabilita'''. Tra l'altro, anche se Palazzo Sansedoni e' ora ''in sicurezza'', il nuovo vertice avra' da affrontare ancora alcune importanti questioni, le societa' Sansedoni e Siena Biotech in primis. Per quanto riguarda i rapporti con la Banca, ''la Fondazione deve contribuire a far tornare Mps una grande banca di cui gli italiani si fidano''. A proposito della Banca, Valentini replica anche alle critiche che dal blog di Beppe Grillo sono arrivate al 'salvataggio' di Mps: ''E' stata una azione capolavoro - dice -, un salvataggio epocale fatto con capitali stranieri, lo Stato ha portato a casa 500 milioni di euro e non ci sono stati licenziamenti. Adesso Mps e' una banca alleggerita, con una forte base retail che potrebbe approfittare prima di altri della ripresa''.

afe/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4