martedì 21 febbraio | 00:39
pubblicato il 07/gen/2014 20:02

Mps: sindaco Siena, stop polemiche personalistiche da vertici

(ASCA) - Siena, 7 gen 2014 - ''Chi dirige la Banca deve cessare ogni polemica personalistica e controproducente, allineandosi alle direttive della proprieta', dedicandosi integralmente al rilancio commerciale, valorizzando le migliori professionalita' interne ed evitando che MPS diventi solo un supermercato di prodotti confezionati da altri''. Lo scrive in una nota il sindaco di Siena Bruno Valentini.  ''Per il futuro di MPS - aggiunge - io non rivolgo suppliche a nessuno, mentre auspico che si ricostituisca quella unita' di intenti fra proprieta' e management, ma anche fra direzione della banca, dipendenti e sindacati, chiedendo a tutti che ci si riconosca con lealta' in un medesimo progetto. Chi dirige la Fondazione MPS ha davanti a se' il compito di dimostrare che il posticipo dell'aumento di capitale e' servito davvero a mettere in sicurezza la propria autonomia patrimoniale ed a sistemare l'indebitamento in modo migliore di quanto si sarebbe potuto fare a fine 2013''.

afe/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia