martedì 17 gennaio | 10:32
pubblicato il 08/set/2014 10:01

Mps: sindaco Siena, Profumo? Azionisti decideranno su base risultati

(ASCA) - Siena, 8 set 2014 - Su una eventuale permanenza di Alessandro Profumo alla guida di Mps ''ad aprile decideranno gli azionisti sulla base delle capacita' degli attuali vertici di dare redditivita' al capitale''. Lo afferma il sindaco di Siena Bruno Valentini, parlando con i giornalisti a margine della Festa de l'Unita'. Nella primavera prossima Mps dovra' rinnovare le cariche e a chi gli chiedeva conto delle voci su una possibile uscita del manager, Valentini ha risposto che ''in questo momento puo' decidere solo lui, sarebbe folle mandare a casa coloro che hanno trasformato in valore economico la credibilita' della banca''.

Ad aprile, poi, saranno i soci a decidere valutando i risultati. Valentini riconosce che le ultime trimestrali non sono state brillanti, pero', nota, ''quello che c'era dentro la Banca era imprevedibilmente falso, con responsabilita' anche degli azionisti privati a cui sono stati distribuiti dividendi mai prodotti. La Banca e' stata impoverita per ragioni politiche ma anche per bieche ragioni di redditivita' del capitale da azionisti che poi sono andati via''. Inoltre, in passato, ''la mancanza di controllo ha avuto una responsabilita' pari a quella di chi era consapevole della falsificazione dei bilanci''.

Gli attuali vertici, pero', per il sindaco, devono e possono intervenire su un rapporto diverso con i dipendenti: ''La rete delle filiali deve essere protagonista del rilancio e bisogna che il vertice della Banca sia alla testa di questo rilancio e i dipendenti pienamente rappresentati da chi crede in loro''.

Bisogna dunque ''rilanciare un tavolo di concertazione vera'' con i sindacati e poi il management ''deve fare un roadshow, una sorta di viaggio dentro le filiali per riprendere un legame virtuoso nell'azienda. E' finito - conclude Valentini - il tempo delle contrapposizioni, la citta' e' con loro, non devono riconquistare la citta' ma l'azienda. Abbiamo davanti un nuovo 1472 in cui la citta' e' da rifondare''. afe/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello