lunedì 23 gennaio | 06:25
pubblicato il 28/dic/2013 17:17

Mps: Profumo, nostra proposta garantiva obbligazionisti Upper 2

(ASCA) - Siena, 28 dic - Dopo la decisione dell'assemblea di Mps di spostare l'aumento di capitale da gennaio a maggio diventa meno sicuro il pagamento, a maggio, della cedola agli obbligazionisti, circa 200mila, che hanno in portafoglio il bond Mps Upper Tier 2 2008-2018.

Secondo il piano di ristrutturazione di Mps approvato dalla Commissione Ue e' previsto il pagamento delle cedole sui bond di tipo Upper Tier 2 solo nel caso che la banca abbia gia' costituito un consorzio di garanzia per l'aumento di capitale.

Il Consorzio di garanzia c'e' ma e' destinato a dissolversi in quanto costituito per l'aumento di capitale a gennaio, ora slittato a maggio.

''Se il consorzio di garanzia non venisse formato entro maggio, la cedola non potra' essere pagata. La nostra proposta di aumento di capitale garantiva tutti gli obbligazionisti'' ha detto il presidente della banca, Alessandro Profumo.

''Non abbiamo altre obbligazioni dello stesso tipo che staccano la cedola entro maggio'' ha precisato l'Ad del Monte, Fabrizio Viola.

afe-men/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4