domenica 11 dicembre | 14:53
pubblicato il 29/gen/2013 16:40

Mps: procuratore Siena, indagine incandescente. Non diciamo nulla

(ASCA) - Siena, 29 gen - E' una inchiesta su materiale ''incandescente'' quella condotta dalla Procura di Siena su Banca Mps e per questo la Procura mantiene il piu' stretto riserbo. Lo ha detto il procuratore capo Tito Salerno, che ormai da giorni, piu' volte, 'respinge' le richieste dei giornalisti di un incontro. Anche oggi, piu' di una volta, si e' ripetuta la stessa scena: da una parte i cronisti che stazionano di fronte alla porta da cui si accede agli uffici dei Pm, dall'altra Salerno e i sostituti Antonino Nastasi, Aldo Natalini e Giuseppe Grosso che si chiudono nel riserbo.

''Non e' per scortesia - ha detto oggi il Procuratore - ma non possiamo parlare, e' un'indagine complessa, incandescente, ancora lunga e che riguarda una societa' quotata. Al momento lo stato degli atti non ci consente di poter dire nulla''.

afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina