domenica 22 gennaio | 07:27
pubblicato il 24/apr/2014 19:52

Mps: Pm Siena, non in grado di acquisire Antonveneta. Subi' un danno

(ASCA) - Siena, 24 apr 2014 - Banca Mps ''non era in grado di affrontare'' l'acquisizione di Antonveneta e quindi l'operazione e' stata fatta in suo ''danno''.

Lo scrivono i Pm di Siena Aldo Natalini, Antonino Nastasi e Giuseppe Grosso, nel decreto con cui dispongono l'archiviazione di Mps, che risultava indagata ai sensi della legge 231 sulla responsabilita' amministrativa delle imprese nel procedimento sull'acquisizione di Banca Antonveneta. Il procedimento, attualmente in fase di udienza preliminare, vede indagate otto persone fisiche, tra cui l'ex presidente Giuseppe Mussari e l'ex Dg Antonio Vigni, e una persona giuridica, Jp Morgan, per la legge 231. Alle persone fisiche vengono contestati, a vario titolo, i reati di falso in prospetto, ostacolo alle funzioni dell'autorita' di vigilanza e manipolazione del mercato. Nel motivare la richiesta di archiviazione, i Pm sostengono che Mps non aveva ne' ''interesse'' ne' ''vantaggio'' dai presunti comportamenti illeciti che sarebbero stati tenuti dagli indagati suoi dipendenti. ''La Banca in realta' non stava bene e non era in grado di affrontare quella operazione'', scrivono i magistrati, secondo cui ''non puo' in alcun modo ritenersi nell'interesse dell'ente il riconoscimento di uno stato di salute dei propri conti non corrispondente al vero''. Circostanza questa, per i Pm, ''che determina un pregiudizio non solo per il mercato del credito, ma anche per la banca stessa, che si vede autorizzata a completare una operazione (l'acquisizione di Bav) per la quale non e' adeguatamente attrezzata dal punto di vista patrimoniale, sicche' l'entita' che risultera' post acquisizione sara' patrimonialmente, finanziariamente ed economicamente piu' debole''. Per i magistrati ''l'esigenza cui tutto viene sacrificato'' dagli indagati ''e' quella di mantenere l'apparenza di una situazione che permetta il conseguimento dell'agognata e necessaria autorizzazione'' al completamento dell'operazione sebbene il compimento di questa ''determini, proprio per le effettive condizioni di Bmps, un danno alla Banca stessa''.

afe/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4