martedì 06 dicembre | 11:30
pubblicato il 04/ott/2016 07:59

Mps, Padoan: governo ha avuto solo ruolo di facilitatore

"Nel rispetto del mercato e dell'autonomia dei soggetti privati"

Mps, Padoan: governo ha avuto solo ruolo di facilitatore

Roma, 4 ott. (askanews) - Nel settore bancario il governo non ha compiuto alcuna interferenza nell'autonomia dei soggetti privati e anche su Mps, dove è azionista, "questo governo ha scelto il ruolo del facilitatore attivo, nel rispetto del mercato e dell'autonomia dei soggetti privati". E' quanto scrive il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in una lettera inviata al Corriere della Sera.

"Quando il mercato stenta a mobilitarsi in vista di un interesse comune - scrive Padoan - il governo non intende sostituirsi all'iniziativa privata ma può fungere da facilitatore del dialogo e rimuovere ostacoli oggettivi, agendo sul funzionamento dell'amministrazione pubblica e su regole inefficaci".

"Non c'è alcuna interferenza dei poteri pubblici nell'autonomia dei soggetti privati - prosegue - nel settore bancario i singoli istituti scelgono se partecipare o meno a iniziative comuni e sono assolutamente indipendenti nella determinazione dei propri obiettivi e dei piani per realizzarli, anche quando passano attraverso processi di ristrutturazione e di interventi sul capitale".

Per quanto riguarda Monte dei Paschi, spiega Padoan, "laddove lo Stato è azionista, questo ruolo viene esercitato dal governo in modo prudente, fornendo un sostegno vigile all'attuazione efficace dei piani elaborati dall'azienda. Nel settore bancario l'unica partecipazione è in Mps. E il comportamento del governo nel caso particolare è stato coerente con il modello generale: la banca ha presentato alla Bce le linee guida di un piano valido, convincente, nel quale il consiglio d'amministrazione crede e che gode del sostegno dell'azionista principale".

"Tra lo Stato interventista e lo Stato attendista che si sono alternati nei decenni passati - conclude il Ministro dell'Economia - questo governo ha scelto il ruolo del facilitatore attivo, nel rispetto del mercato e dell'autonomia dei soggetti privati. A questi è rimessa la capacità di reagire alle difficoltà, l'imperativo dell'innovazione, il dovere di cogliere l'opportunità offerta dallo sforzo del governo di mettere le regole al servizio dei cittadini e degli operatori economici".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari