venerdì 24 febbraio | 22:45
pubblicato il 11/feb/2013 15:55

Mps: Fondazione, revisione nostro statuto conferma sede banca a Siena

(ASCA) - Roma, 11 feb - La sede legale e della Direzione generale del Monte dei Paschi dovra' restare a Siena, lo spiega una nota della Fondazione Mps, azionista di riferimento della banca senese con il 34,9% del capitale.

Nell'ambito delle revisione dello statuto della Fondazione ''non sara' ovviamente messo in discussione il principio della tutela statutaria del mantenimento a Siena della sede legale e della direzione generale di Banca Mps. La Fondazione, infatti, intende confermare l'impegno a fare tutto quanto sara' in proprio potere, avvalendosi quando fosse necessario dei diritti derivanti dall'attuale e futura sua partecipazione al capitale della banca conferitaria, per assicurare la stabilita' e l'inalterabilita' nel tempo dell'attuale ubicazione''.

La nota dell'ente senese ribadisce che ''le eventuali modifiche statutarie potranno riguardare, se condiviso dalla competente Deputazione Generale, il recepimento di alcune disposizioni legislative cogenti in materia di incompatibilita', nonche' dei principi contenuti nella ''Carta delle Fondazioni'' varata dall'Acri nel campo della governance, dell'attivita' istituzionale e della gestione del patrimonio.

Altro punto all'esame della Deputazione Generale in materia statutaria si potra' riferire alla miglior aderenza della composizione del futuro organo di indirizzo all'esigenza di assicurare una prevalente e qualificata rappresentanza degli enti, pubblici e privati, espressioni della realta' locale, nei sensi gia' ispirati dalla nota sentenza della Corte costituzionale n. 301 del 2003.

Non e' quindi e non sara' comunque messo in discussione l'imprescindibile legame tra la Fondazione e il proprio storico territorio di riferimento, ma eventualmente sara' ricercata una piu' ampia ed equilibrata configurazione delle diverse realta' senesi, pubbliche e private, che appaiano meritevoli di rappresentanza nell'organo di indirizzo.

Parimenti e' fuori discussione che, ove la Deputazione Generale decidesse di procedere a una revisione statutaria nei sensi prima accennati, per favorire le scelte consapevoli a tale Organo riservate, saranno promosse tutte le possibili e adeguate forme di consultazione del tessuto sociale senese'', conclude la nota.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Mediaset
Mediaset, Vivendi: esposto infondato dei Berlusconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech