giovedì 23 febbraio | 12:43
pubblicato il 30/gen/2013 15:20

Mps: Fondazione, possibile azzeramento nuove erogazioni 2013

(ASCA) - Siena, 30 gen - Anche per il 2013 la Fondazione Mps prevede un ''ulteriore forte contenimento dell'attivita' erogativa'' con la ''possibilita''' anche di un ''azzeramento'' delle nuove erogazioni. E' quanto si prevede nel Documento di programmazione 2013, approvato dalla Deputazione generale su proposta della Deputazione amministratrice. ''In virtu' - si legge nel documento - del contesto economico e dello scenario patrimoniale, e' necessario che lo stato di eccezionalita' - proclamato per il 2011 dalla Deputazione Generale nell'adunanza del 23 maggio 2011 e successivamente prorogato anche per il 2012 - venga esteso anche all'esercizio 2013 con un ulteriore forte contenimento dell'attivita' erogativa''. Nel dettaglio, alla luce dei vincoli contrattuali esistenti e delle analisi di liquidita' prospettiche, ''emerge che l'importo massimo disponibile nel 2013 per nuove assegnazioni per l'attivita' istituzionale non potra' superare i 5 milioni di euro. Tale ammontare rappresenta un limite massimo indicativo che sara' rivisto e modificato qualora il contesto di riferimento e le attuali condizioni dell'Ente dovessero mutare, e qualora l'equilibrio di tesoreria lo consentira'''. Dunque ''non si esclude comunque la possibilita' di azzerare completamente le nuove assegnazioni per l'esercizio 2013''. La Fondazione conferma la ''pari dignita' dei progetti propri e dei progetti di terzi'' ma precisa che ''la necessita' di assicurare la 'continuita' aziendale' ad alcune societa'/enti strumentali/finanziati dalla Fondazione fino all'auspicato raggiungimento del loro equilibrio finanziario, ovvero un'eventuale 'liquidazione controllata', impone, per l'anno 2013, di iniziare dal finanziamento dei progetti propri, senza per questo tralasciare i progetti di terzi. In tal senso saranno privilegiati quei progetti ritenuti strategici che non risultano in grado, nel breve termine, di raggiungere l'equilibrio economico-finanziario accedendo a fonti di sostentamento alternative rispetto alle risorse dell'Ente''.

afe/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Conti pubblici
Moscovici: adesso Italia non adempiente, spero agisca in tempo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech