venerdì 20 gennaio | 17:57
pubblicato il 07/dic/2013 11:37

Mps: Fondazione, con aumento in 1* trim. rischi pressioni ribassiste

Mps: Fondazione, con aumento in 1* trim. rischi pressioni ribassiste

(ASCA) - Siena, 7 dic - Eseguire nel primo trimestre del 2014 l'aumento di capitale di Banca Mps esporrebbe a ''rischi di forti pressioni ribassiste sul titolo''. Lo scrive la Fondazione Mps, nella relazione presentata insieme alla richiesta di un rinvio dell'operazione al secondo trimestre dell'anno. Sull'aumento di capitale l'assemblea sara' chiamata a esprimersi il prossimo 27 dicembre e Palazzo Sansedoni ha annunciato il voto contrario in caso di un mancato rinvio.

''L'attuale e contingente situazione finanziaria della Fondazione, e la sua conseguente incapacita' di esercitare, in tutto o in parte, i diritti di opzione rivenienti dalla partecipazione detenuta - si legge nella relazione - non potrebbero che rendere piu' complessa e rischiosa l'intera operazione cosi' come configurata dal Consiglio di Amministrazione della Banca, con impatti potenzialmente significativi sia ex-ante, in relazione alla definizione dei termini e condizioni dell'aumento di capitale (ivi incluso il prezzo di emissione delle azioni e lo sconto sul TERP), che in itinere, per quanto attiene all'andamento del prezzo di mercato dei diritti e del titolo, con un maggior rischio di accollo di azioni da parte delle banche garanti (e di un conseguente effetto successivo di overhang sul titolo e cioe' di pressioni ribassiste indotte dalle forti attese di ulteriori vendite da parte delle banche garanti). Tali circostanze potrebbero essere atte a generare un grave pregiudizio per tutti gli azionisti della Banca, nonche' per la reputazione dell'emittente stesso''.

Al contrario, secondo Palazzo Sansedoni, ''un rinvio, seppur di pochi mesi, dell'esecuzione dell'aumento di capitale permetterebbe pertanto di perseguire - e possibilmente realizzare - un superamento della situazione di difficolta' della Fondazione, riducendo i rischi di forti pressioni ribassiste sul titolo derivanti dalla necessita' della stessa Fondazione di procedere a un forzoso, consistente e accelerato processo di dismissione della propria partecipazione, con potenziale beneficio per tutti gli azionisti, per la Banca MPS e per i suoi stakeholder''.

afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4