mercoledì 22 febbraio | 06:06
pubblicato il 29/nov/2013 14:37

Mps: Fisac Cgil, progetti sbagliati ed espulsione lavoratori

(ASCA) - Siena, 29 nov - ''La banca e' fatta di persone non di numeri''. Lo scrive la Fisac Cgil di Mps all'indomani della presentazione del nuovo piano industriale e nel giorno in cui l'azienda ha consegnato ai sindacati la lettera di apertura della procedura di cessione di ramo d'Azienda per il back office.

''Siamo di fronte - afferma la Fisac - ad una situazione incredibile: l'Azienda da' corso a progetti sbagliati relativi ad un Piano Industriale radicalmente superato dai fatti e nello stesso tempo il CdA approva il nuovo Piano Industriale che contiene misure drastiche contro i Lavoratori (8000 esuberi, cessioni di Aziende del Gruppo, chiusura sportelli) senza aver illustrato in alcuna maniera le finalita' del Piano stesso e le sue modalita' di attuazione.

Nel comunicato della Banca leggiamo che il Piano prevede una trasformazione radicale del modo di fare banca e del modello di business. Fin qui ci si limita alle parole, le uniche cose veramente certe sono l'espulsione dall'Azienda, in varie forme, alcune tutte da identificare, di migliaia di Lavoratori, la chiusura di sportelli e la cessione di Aziende del Gruppo. E tutto questo avviene in assenza di confronto sindacale, in un'Azienda che accede al sostegno pubblico''.

Secondo la Fisac ''per quanto riguarda il progetto di esternalizzazioni, che non ha alcuna rilevanza a livello di contenimento dei costi e di raggiungimento degli obiettivi di Piano, ribadiamo la nostra assoluta contrarieta', trovandoci di fronte ad un'operazione fatta esclusivamente per forzare le garanzie contrattuali e con modalita' tali da mettere in dubbio l'esistenza, anche a livello organizzativo ed industriale, dei presupposti fondamentali previsti dalla Legge in materia di cessione di ramo d'Azienda. La Fisac MPS continua ad essere a fianco dei Lavoratori sottoposti a tale iniziativa e utilizzera' tutti gli strumenti a disposizione - procedurali, contrattuali, legali - per dimostrare l'infondatezza di tale operazione e per garantire ai Lavoratori stessi la miglior tutela dei propri diritti''.

afe/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia