sabato 03 dicembre | 16:38
pubblicato il 23/gen/2013 19:43

Mps: Fisac Cgil, dimissioni Mussari da Abi atto dovuto

(ASCA) - Roma, 23 gen - ''Le dimissioni di Mussari da presidente dell'Abi sono un atto dovuto''. E' quanto sostiene il segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, sostenendo che ''nello scenario di difficolta' ed incertezza del sistema bancario italiano, sara' utile che l'Abi decida velocemente il nuovo presidente perche' il settore si ritrova all'interno di gravi difficolta' e incertezze, che producono tensioni e preoccupazioni nel mondo del lavoro''.

Il prossimo presidente dell'associazione di palazzo Altieri, continua Megale, ''deve essere all'insegna di una continuita' con il patrimonio di relazioni industriali e di valorizzazione dei rapporti con il sindacato realizzati in passato e nella recente storia, a partire dal rinnovo del contratto nazionale dello scorso anno e dei tanti accordi unitari sottoscritti nei principali gruppi bancari per gestire piani industriali e ristrutturazioni''. Per tutto questo, conclude il leader della categoria del credito della Cgil, ''occorre una soluzione autorevole che sia all'altezza dei problemi che investono il settore, cosi' da continuare a difendere l'occupazione e valorizzare il ruolo delle banche al servizio del Paese''. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari