sabato 03 dicembre | 20:59
pubblicato il 25/set/2013 18:09

Mps: Fassina, slittamento per valutazioni approfondite piano industriale

(ASCA) - Roma, 25 set - ''Il ministero dell'Economia interloquisce in modo molto positivo con Bruxelles: c'e' un dialogo proficuo che va avanti perche' e' interesse dell'Italia, ma anche dell'Europa: lo slittamento credo che abbia a che fare con valutazioni approfondite del piano industriale''. Cosi' il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, a margine di un convegno dell'Acri ai giornalisti che gli chiedono un commento sulle vicende Mps.

Nel suo intervento, per la presentazione del libro 'La governance delle Fondazioni: leader al servizio della filantropia' realizzato a 4 mani da Fabrizio Cerbioni e Giacomo Boesso, Fassina ha detto che ''a volte il dibattito sulle fondazioni bancarie viene 'schiacciato' su fatti specifici che non sono rappresentativi del contributo che hanno dato in questi 20 anni''. Invece per Fassina e' necessario ''cogliere l'aspetto di opportunita' che oggi c'e' nella dimensione della finanza pubblica: credo - ha detto - che bisogna rifuggire dal tentativo di vedere gli interventi delle fondazioni bancarie come le pezze che si mettono come un vestito che sembra logoro. Bisogna invece avere la consapevolezza delle potenzialita' che hanno''.

ram/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari