sabato 10 dicembre | 22:03
pubblicato il 28/ago/2014 19:15

Mps: Clarich, anche senza ingresso in cda patto non impugnabile

(ASCA) - Siena, 28 ago 2014 - A proposito dell'ingresso nel CdA di Mps di due rappresentanti di Btg Pactual e Fintech ''nel patto di sindacato c'e' l'obbligo di best effort ma non di garanzia di risultato, sul piano giuridico non mi pare ci siano azioni legali nel caso in cui non ce la facciamo''.

Lo ha precisato il presidente della Fondazione Mps Marcello Clarich, rispondendo ai giornalisti in conferenza stampa. La Fondazione oggi ha inviato una lettera ai quattro membri del CdA espressione di Palazzo Sansedoni (Marina Rubini, Angelo Dringoli, Paola Demartini, Marco Turchi) chiedendo un passo indietro e offrendo anche un ''ristoro'' economico per i mancati introiti derivanti dalle eventuali dimissioni. ''La Fondazione - ha sottolineato Clarich - e' impegnata nel rispetto del patto di sindacato che prevede che due dei quattro componenti del CdA di Banca Mps lascino spazio alla cooptazione nel consiglio di due esponenti dei fondi. E' stato assunto un obbligo di best effort per far si' che in CdA siano presenti dei soggetti che hanno gia' adempiuto ai loro obblighi di immettere in banca 500 mln. E' una legittima aspettativa che due facciano un passo indietro''.

Il cda di Mps, ha detto, ''e' convocato l'11 di settembre e quindi ancora abbiamo uno spazio di tempo. Speriamo e auspichiamo che porti a un risultato positivo''. Clarich ha anche non escluso l'eventualita', che potrebbe essere anche ''preferibile'', che tutti e quattro rimettano il mandato.

''La Fondazione ha cambiato governance - ha detto - quindi c'e' anche qualche novita', qualche aggiustamento di indirizzo e quindi tante volte in questi casi si chiede a tutti i componenti del Cda che sono espressione del socio di rimettere il mandato''. Clarich, rispondendo ai giornalisti, ha precisato che un passo indietro non e' stato chiesto a ''membri con deleghe pesanti'', cioe' Alessandro Profumo e Fabrizio Viola.

afe/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina