giovedì 23 febbraio | 03:56
pubblicato il 29/gen/2013 16:52

Mps: almeno due fascicoli aperti, su Antonveneta e derivati

(ASCA) - Siena, 29 gen - Sono ''almeno due'' i fascicoli aperti dalla Procura di Siena che riguardano il Monte dei Paschi. Il primo, spiega una fonte a conoscenza dei procedimenti, e' quello relativo all'acquisizione di Banca Antonveneta. Il secondo, invece, e' quello aperto sui derivati in seguito alla trasmissione di un fascicolo dalla Procura di Milano. Dal Palazzo di Giustizia del capoluogo lombardo, spiega la stessa fonte, e' arrivato un fascicolo aperto con le ipotesi di reato di truffa e appropriazione indebita. ''Non e' pero' detto - spiega la fonte - che a Siena siano state mantenute le stesse ipotesi di reato, anche se, naturalmente, il giudizio di un'altra Procura ha un peso''.

Quel che e' certo e' che gli atti raccolti a Milano sono andati ad integrare altri elementi gia' raccolti a Siena, tanto che, spiega un'altra fonte, i Pm toscani sarebbero gia' arrivati ''piu' avanti'' rispetto ai colleghi meneghini. afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech