domenica 22 gennaio | 07:04
pubblicato il 31/lug/2014 18:56

Motori: Powertrain trascina le vendite di Cnh Industrial

(ASCA) - Torino, 31 lug 2014 - Buoni risultati per CNH Industrial, che ha chiuso il secondo trimestre 2014 con un fatturato in crescita dello 0,9% sullo stesso periodo 2013 e un utile netto salito del 2,8%, soprattutto grazie alla performance di Powertrain, il segmento che si occupa dei sistemi di propulsione e trasmissione per camion e veicoli commerciali stradali e off-road, nonche' motori per applicazioni marine e ''power generation'' attraverso il suo marchio FPT Industrial.

Nel periodo in esame le vendite nette di Powertrain hanno compensato il calo delle macchine agricole (soprattutto in America Latina e Nafta) e la leggera diminuzione delle macchine per le costruzioni e Veicoli Commerciali.

Ma vediamo nel dettaglio le performance dei vari settori: le vendite nette del settore Macchine agricole sono state di 4,436 miliardi nel trimestre, in calo del 2,3% rispetto al secondo trimestre del 2013 anche per effetto di un mix di prodotto meno favorevole, parzialmente compensato dai prezzi.

Per quanto riguarda le macchine da costruzione le vendite nette sono state pari a 931 milioni di dollari, in calo dello 0,9%. La maggiore domanda nel mercato Nafta e' stata compensata da una diminuzione dei volumi di mercato in America Latina e Asia e Pacifico (Apac). Per i veicoli commerciali vendite stabili a 2,704 miliardi: l'aumento delle consegne in Europa e Medio Oriente (Emea) e' stato parzialmente compensato da una significativa diminuzione nel Latam (America Latina) e una diminuzione nelle consegne dei bus a causa della transizione verso le applicazioni Euro VI.

Ben altri risultati per Powertrain invece, come si accennava sopra, che ha registrato vendite nette di 1,250 miliardi di dollari, con un incremento del 13,6% rispetto allo stesso periodo del 2013 3 principalmente attribuibile ai maggiori volumi. Powertrain ha venduto un totale di 160.418 motori, con un incremento del 18%.

Cnh Industrial N.V. ha chiuso il secondo trimestre con un fatturato di 8,9 miliardi di dollari (+0,9% sullo stesso periodo 2013), l'utile netto e' stato 358 milioni di dollari (+2,8%), mentre l'utile operativo delle attivita' industriali per il trimestre e' stato di 678 milioni dollari, in calo del 1,2% e un margine operativo al 7,9% (-0,1%). L'indebitamento netto industriale al 30 giugno 2014 e' di 3,7 miliardi dollari (4,0 miliardi di dollari al 31 marzo 2014). La liquidita' disponibile e' pari a 7,7 miliardi dollari (contro 8,1 miliardi nel precedente trimestre) e dopo l'emissione di obbligazioni per 500 milioni (scadenza luglio 2019). La societa' conferma gli obiettivi per il 2014. Nel primo semestre del 2014 Cnh industrial ha totalizzato ricavi per 16,451 miliardi di dollari in crescita dello 0,4% rispetto al primo semestre 2013. L'utile netto del periodo e' a 459 milioni (-8%), pari a 0,33 dollari per azione, mentre quello prima dei costi di ristrutturazione e' a 559 milioni, sostanzialmente in linea con il primo semestre 2013 (553 milioni).

red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4