sabato 21 gennaio | 12:43
pubblicato il 05/lug/2011 11:00

Morti bianche/ Inail:Sotto quota mille,prima volta da dopoguerra

Nel 2010 registrati 15mila infortuni in meno

Morti bianche/ Inail:Sotto quota mille,prima volta da dopoguerra

Roma, 5 lug. (askanews) - Il fenomeno delle morti sul lavoro resta una piaga in Italia. Ma nel 2010 gli incidenti sono calati ancora e, per la prima volta dal dopoguerra, i casi mortali sono scesi sotto la soglia dei mille. E' quanto rileva il rapporto annuale dell'Inail, sottolineando che lo scorso anno sono stati registrati 775.374 infortuni sul lavoro, con una riduzione dell'1,9% rispetto ai 790.112 del 2009 (circa 15mila in meno). I casi mortali sono stati 980, il 6,9% in meno rispetto ai 1.053 nel 2009. La fotografia scattata dall'Inail (dati al 30 aprile 2011) conferma le stime pubblicate dall'istituto a inizio anno. Gli infortuni, dunque, risultano ancora in calo "anche se - rileva il rapporto annuale dell'Inail - in misura molto più contenuta rispetto all'anno precedente". L'Inail riferisce che "il calo degli infortuni non è affatto un risultato scontato, nonostante il trend in diminuzione già osservato negli ultimi anni". Il confronto è con il 2009, un anno che ha rappresentato un calo record per gli infortuni in parte dovuto anche al raggiungimento del picco della grave crisi economica e occupazionale che ha colpito l'Italia e il resto del mondo. "Infatti - spiega il rapporto - il calo infortunistico 2009- 2008, pari a -9,7%, si presentava comunque come la diminuzione più alta dell'ultimo quindicennio pur stimando in circa un terzo il contributo della crisi occupazionale. Era pertanto da temere che il confronto con un anno di contrazione così eccezionale si risolvesse in una ripresa del fenomeno infortunistico, con un riallineamento ai livelli più consolidati degli anni precedenti: una sorta di 'effetto-rimbalzo'. Così non è stato e la diminuzione degli infortuni nel 2010, dell'1,9% pur in un perdurante clima di incertezza economica, rappresenta pertanto un risultato di particolare rilievo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Bankitalia
Bankitalia: disoccupazione resta elevata, calo solo graduale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4