sabato 21 gennaio | 05:25
pubblicato il 06/dic/2014 12:41

Morando: S&P chiede accelerare riforme, escluso sforamento 3%

Ragioni giudizio sono nei vizi del passato

Roma, 6 dic. (askanews) - "E' un giudizio che ci deve spingere ad accelerare ulteriormente sul terreno delle riforme. Bisogna fare ancora più presto di quanto non stiamo già facendo". Così il vice ministro dell'Economia, Enrico Morando, il quale commentando il downgrade dell'Italia da parte dell'agenzia di rating, esclude "nel modo più assoluto" che il Paese possa sforare il tetto del 3% come ha fatto la Francia.

In un'intervista al quotidiano Affaritaliani.it, Morando rivendica che si sta già facendo "piuttosto celermente. Le ragioni di questo giudizio sono nei vizi del passato a cui bisogna porre rimedio in un periodo di tempo molto concentrato. La strategia è quella delle riforme e non c'è altra strada. Quindi bisogna accelerare su questa strada".

E una manovra correttiva? "Certamente non ce n'è bisogno. Stiamo decidendo della Legge di Stabilità e della Legge di Bilancio, mi sembra assurdo discutere di manovre correttive", conclude.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4