martedì 06 dicembre | 16:59
pubblicato il 10/set/2014 19:08

Montezemolo entra nel club delle liquidazioni d'oro

(ASCA) - Roma, 10 set 2014 - Con la migliore striscia di successi della storia i 23 anni da presidente della Ferrari garantiscono a Luca Cordero di Montezemolo di entrare nell'esclusivo club delle liquidazioni d'oro. Un circolo ristretto dove per accedervi occorre incassare assegni a sette zeri. Presidente onorario del club e' ancora Cesare Romiti che per i 24 anni alla Fiat porto' a casa 196 miliardi di lire nel 1998. Al cambio attuale fanno circa 135 milioni di euro. A debita distanza c'e' Alessandro Profumo con 40 milioni di buonuscita per lasciare Unicredit. Poi Alessandro Arpe che con 37 milioni ha chiuso la sua esperienza in Capitalia. A pieno titolo nel club siede Cesare Geronzi. Da Capitalia un premio di 20 milioni per i tanti anni alla guida dell'istituto e poi 16,6 milioni per 347 giorni da presidente delle Generali.

Per i due anni alla presidenza di Telecom dal 1999 al 2001 Roberto Colaninno ha incassato quasi 26 milioni di euro di buonuscita. Paolo Cantarella dopo lunga militanza in Fiat lascio' da Ad con una liquidazione di 20 milioni. Sfiora i 20 milioni anche Paolo Scaroni, 10,9 milioni quando si trasferi' dall'Enel all'Eni e 8,3 milioni alla fine del mandato nel gruppo petrolifero. Assegno da quasi 18 milioni per Riccardo Ruggiero al momento di lasciare Telecom. Due mandati in Telecom hanno fruttato oltre 15 milioni a Franco Bernabe' di cui 7,5 milioni per sette mesi nel 1999 ai tempi dell'opa Olivetti.

Liquidazione da 15 milioni anche per Davide Croff dopo molti anni come Ad della Bnl, mentre Vito Gamberale lascio' l'incarico in Autostrade con 11,4 milioni. Con 10 milioni ci sono l'ex Ad Fonsai Fausto Marchionni, Emilio Tonini dopo 38 anni in Mps e Andrea Guerra, per 10 anni alla guida di Luxottica. Per Guerra se si calcolano anche piani di incentivazione, stock option la cifra supera i 100 milioni di euro. Allargando il campo anche alla monetizzazione dei piani di stock option Francesco Trapani ha incassato 165 milioni di euro quando Lvmh ha acquistato Bulgari per 3,7 miliardi. A Lorenzo Pelliccioli 85 milioni quando la Seat fece la fusione con tin.it. Intorno ai 60 milioni a Giuseppe Morchio tra liquidazione e premi per lasciare la Pirelli dopo la vendita della controllata americana Optical. E 32 milioni di euro per Roberto Bifulco da Lottomatica.

Nel club puo' entrare a pieno titolo Roberto Mancini. Per l'esonero dalla panchina del Manchester City ha incassato 11 milioni di euro. Il club non interessava a Vincenzo Maranghi.L'ex di Mediobanca rinuncio' alla liquidazione ma pretese solo 1, 6 milioni di euro per le ferie non godute dal 1985.

Anche all'estero qualche top manager ha rinunciato alle ricche buonuscite come Daniel Vasella che aveva diritto a incassare 60 milioni di euro. Di contro c'e' la top list dei paracadute d'oro. Jack Welch ottenne da General Electric 417 milioni di dollari. Tra i benefit 80mila dollari al mese per l'affitto di un appartamento a New York, ristoranti, abbonamento ai palchi di Wimbledon e Us Open, e prima fila per i New York Knicks.

Lee Raymond ha lasciato la Exxon con 320 milioni di dollari e Bill McGuire si e' portato a casa 285 milioni di dollari per uscire da UnitedHealth. Tornando in Europa, Pierce Barnevik ottenne 100 milioni di dollari da Abb restituiti poco dopo a seguito di un'indagine aperta dalle autorita' svedesi. Un record difficile da battere e' quello di Robert Marcus.

Se in Italia suscito' polemiche la buonuscita da 16,6 milioni a Geronzi per meno di un anno alle Generali, Marcus ha incassato 80 milioni di dollari in appena 44 giorni alla guida di Time Warner Cable, giusto il tempo di venderla alla Comcast. Henrique De Castro, ex Cfo di Google, ha dovuto lavorare piu' di un anno per incassare un paracadute d'oro da 96 milioni di dollari.

did

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni