sabato 25 febbraio | 14:43
pubblicato il 26/feb/2012 05:10

Moda/ Dolce e Gabbana a Ft:Monti ok, ma la norma sui contanti...

Stilisti malgrado processo, plaudono lotta evasione; niente borsa

Moda/ Dolce e Gabbana a Ft:Monti ok, ma la norma sui contanti...

Roma, 26 feb. (askanews) - Domenico Dolce e Stefano Gabbana, i due stilisti italiani noti in tutto il mondo con il loro marchio di alta moda, malgrado il processo per presunta evasione fiscale che stanno affrontando, e sul quale sono assolutamente tranquilli, approvano la politica di risanamento dei conti pubblici e di lotta all'evasione fiscale intrapresa dal presidente del Consiglio Mario Monti. Con una perplessità: quella sulla norma che limita l'utilizzo dei contanti a un massimo di 1.000 euro, e che ha creato non pochi problemi sulle vendite dei loro costosi capi nei negozi. In una lunga intervista a tutta pagina nell'ambita rubrica 'lunch with Ft', Dolce e Gabbana, che nel 2011 hanno registrato un fatturato di 1,1 miliardi di euro per ora scartano l'eventualità di un approdo del loro gruppo in Borsa: "Quando ci chiedono se andremo in borsa - spiega Dolce - ci chiediamo perchè? Per sei mesi le banche hanno continuato a venire da noi per parlarci. Ma noi non vogliamo i soldi: domani potremmo cambiare idea se volessimo espanderci ma al momento non vogliamo. Dobbiamo crescere un pò di piùn e abbiamo tantissimi progetti". Positivo il giudizio sul presidente del Consiglio Monti sui conti pubblici e tranquillità sul processo per evasione fiscale: "Sappiamo che non abbiamo fatto nulla di sbagliato", afferma Stefano Gabbana, aggiungendo che "per queste cose ci vuole molto tempo. L'unica perplessità espressa sulle recenti manovre dell'esecutivo riguarda la norma sulla limitazione dell'uso dei contanti: "Abbiamo perso così tanti soldi sulle vendite", spiega Gabbana aggiungendo: "la gente entra, vogliono comprare coi contanti e gli diciamo: 'No abbiamo bisogno di una carta di credito', e se ne vanno senza comprare nulla'". Ma la lotta all'evasione fiscale: "E' la cosa giusta da fare. Pensiamo a tutte le manicure che hanno incassato contanti senza pagare le giuste tasse. Ok, lavorano da soli, non è nulla. Ma messe tutti insieme...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech