martedì 06 dicembre | 06:45
pubblicato il 20/feb/2013 16:08

Mise: firmato protocollo a sostegno imprenditoria femminile

(ASCA) - Roma, 20 feb - Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Elsa Fornero, il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, e il Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, per sostenere e ampliare il ruolo sempre maggiore svolto dal dinamismo femminile nel sistema economico nazionale, hanno firmato oggi il rinnovo di un protocollo d'intesa - della durata di cinque anni - che conferma e rafforza l'impegno in corso. Scopo dell'intesa e' rafforzare il ruolo della donna nelle politiche di sviluppo del Paese e recuperare il gap italiano di partecipazione femminile al mondo del lavoro rispetto alla media Ocse. Lo annuncia il Mise in una nota.

Il Protocollo raccoglie, inoltre, le indicazioni che arrivano dalla Commissione Europea in materia di politica industriale. Tra queste, la necessita' di offrire migliori opportunita' alle donne, che rappresentano il 52% della popolazione, ma appena un terzo degli imprenditori.

''La firma di questo protocollo - ha commentato il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Elsa Fornero - e' un altro piccolo passo verso l'affermazione di un vero principio di parita' tra donna e uomo, quale volano di sviluppo per il nostro sistema economico. Il ritardo accumulato e' molto e per avere contributi significativi occorrono azioni concrete come questa, giorno dopo giorno.

Cosi' si aiuta l'Italia a recuperare in termini di qualita' e soprattutto di produttivita', proprio cio' che piu' manca al Paese''.

''In questo anno ho incontrato in giro per l'Italia tantissime donne imprenditrici - ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera - e quello che mi ha sorpreso di piu' e' la loro voglia di mettersi in gioco e di guardare avanti. Dobbiamo premiare questa energia e facilitare, con tutti gli strumenti possibili, il consolidamento della presenza femminile nel mondo del lavoro, proprio come avviene in tanti Paesi all'estero. Il protocollo firmato oggi rinnova degli strumenti particolarmente utili e concreti per favorire la loro partecipazione al mondo delle imprese''.

''In Italia - ha detto il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello - una impresa su 4, oltre 1,4 milioni, e' gestita da donne, con risultati spesso migliori di quelli dei colleghi uomini. Il mettersi in proprio di tante donne non rappresenta solo una chiave per l'affermazione personale e professionale, ma soprattutto e' un fattore fondamentale di crescita e sviluppo dell'intero Paese. L'intesa che abbiamo rinnovato oggi vuole mettere a valore questo asset con interventi concreti, diffusi sul territorio e dunque piu' vicini alle esigenze delle donne''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari