venerdì 20 gennaio | 21:24
pubblicato il 29/lug/2011 09:34

Milanese/ Tremonti: La casa una stupidata, ma mi sentivo spiato

"Ho accettato perchè ero controllato e pedinato" (Repubblica)

Milanese/ Tremonti: La casa una stupidata, ma mi sentivo spiato

Roma, 29 lug. (askanews) - Accettare la casa di via Campo Marzio è stata "una stupidata", fatta però per l'impressione di "spiato e pedinato". Lo afferma il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, parlando della vicenda dell'appartamento romano del suo ex consigliere Marco Milanese, che ha usato fino a qualche settimana fa. "Lo riconosco - dice in un colloquio con 'Repubblica' - ho fatto una stupidata. E di questo mi rammarico e mi assumo tutte le responsabilità". "Ma in quella casa - sottolinea il ministro - non ci sono andato per banale leggerezza. Il fatto è che prima ero in caserma ma non mi sentivo più tranquillo. Nel mio lavoro ero spiato, controllato, pedinato. Per questo - aggiunge - ho accettato l'offerta di Milanese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4