lunedì 23 gennaio | 02:09
pubblicato il 30/set/2014 19:03

Meridiana, Filt Cgil: inaccettabile espulsione gran parte lavoratori

Non basta piano per salvataggio azienda, ne serve uno per lavoro (ASCA) - Roma, 30 set - ''Non basta il piano industriale che prevede la sopravvivenza della compagnia ma serve contestualmente un piano per il lavoro''. A sostenerlo e' il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo al termine della riunione che ha avviato il confronto che proseguira' con altri quattro incontri fino al 14 ottobre, al Ministero del lavoro su Meridiana. Secondo il dirigente sindacale della Filt ''e' da un lato accettabile che la dirigenza della compagnia abbia in mente un piano industriale che prevede la continuita' dell'azienda ma dall'altro non possiamo accettare che questo piano preveda l'espulsione della maggior parte dei lavoratori''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4