sabato 03 dicembre | 22:54
pubblicato il 21/ott/2014 19:40

Mercati galvanizzati da ipotesi acquisti bond Bce,che però frena

Istituzione precisa: Consiglio non ha deciso cose simili

Mercati galvanizzati da ipotesi acquisti bond Bce,che però frena

Roma, 5 nov. (askanews) - Sono ancora una volta le aspettative su misure espansive della Banca centrale europea a fare da "trampolino" ai mercati del Vecchio Continente, che hanno trovato lo slancio per un rimbalzo dopo i marcati ribassi delle passate sedute. Secondo alcune indiscrezioni di stampa, l'istituzione monetaria potrebbe avviare acquisti di obbligazioni societarie da dicembre o da inizio 2015, operando così una netta espansione delle sue misure straordinarie a sostegno degli aggregati di domanda. Le Borse hanno reagito con netti rialzi, l'euro e i differenziali tra titoli di stato con moderazioni.

Tuttavia dall'istituzione di Francoforte puntualizzano che al momento piani simili non sono stati concordati e non sono in agenda. "Il Consiglio direttivo non ha preso decisioni simili", ha riferito portavoce della Bce. Peraltro puntualizzando che l'attuale piano di acquisti di titoli riguarda solo cartolarizzazioni di prestiti erogati da banche (Abs) o obbligazioni garantite (covered bond), sempre emesse da istituti di credito. Ma appunto non obbligazioni emesse da società non finanziarie.

Un intervento di questo genere rappresenterebbe invece una vera e propria manovra di Quantitative Easing, anche se confinata a emissioni private e senza spingersi nel problematico terreno degli acquisti di titoli di Stato. Il tutto fermo restando l'obiettivo formale di rivitalizzare l'inflazione. Perché il mandato ufficiale della Bce è quello di garantire la stabilità dei prezzi, che in termini inflazionistici ha una definizione precisa: crescita media dei prezzi al consumo nell'area euro inferiore ma vicina al 2 per cento. Invece attualmente il caro vita si aggira attorno ad un asfittico 0,3 per cento.

Anche se puntasse solo a bond societari di rating elevato e privilegiati, la Bce potrebbe intervenire su un mercato stimato a 710 miliardi di euro. Negli anni scorsi interventi simili, e su emissioni anche più rischiose, sono stati effettuati dalla Banca d'Inghilterra e dalla Banca del Giappone.

Tuttavia le indiscrezioni di stampa su questa ipotesi non sono univoche. Il Financial Times cita fonti "vicine alla questione" secondo cui queste ipotesi sono state discusse nei mesi passate, ma non hanno subito nessuna accelerazione di recente. Di più, per il Consiglio di dicembre non è in agenda una decisione di questo genere e altre due fonti della Bce, sempre citate dal quotidiano, affermano di non essere nemmeno a conoscenza di eventuali piani di acquisti di obbligazioni societarie, elaborati anche solo a livello ipotetico.

D'altra parte da tempo diversi osservatori nutrono scetticismi sull capacità delle misure prese finora di investire la tendenza, fatta di bassa inflazione e ripresa economica a rilento. La Bce ha tagliato i tassi di interesse praticamente a zero, e oltre al piando di acquisti di Abs e covered bond, la cui mole è tutta da verificare, ha approntato nuovi rifinanziamenti di lungo termine a favore delle banche, stavolta vincolati al riutilizzo nell'economia reale (Tltro). Ma la prima asta di questo genere, effettuata a settembre, ha avuto un ammontare generalmente ritenuto deludente (82,6 miliardi di euro). Una seconda si svolgerà a dicembre per un potenziale massimo teorico di 400 miliardi. Il tutto mentre l'istituzione ha l'obiettivo dichiarato di riportare il suo bilancio ai livelli toccati a metà 2012, circa 1.000 miliardi in più rispetto ai valori attuali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari