domenica 11 dicembre | 02:08
pubblicato il 17/lug/2014 16:13

Mediobanca: Patto al 31%. Unicredit e Bollore' indicano vicepresidenti

(ASCA) - Roma, 17 lug 2014 - Sottoscritto il nuovo Patto di sindacato di Mediobanca, a cui aderiscono 19 azionisti di Piazzetta Cuccia con quote sindacate pari al 31,06% del capitale, il precedente Patto era al 30,51%.

Il Patto, in occasione dell'assemblea dei soci chiamata a rinnovare gli organi statutari di governo della societa' provvedera' a presentare la lista dei consiglieri da eleggere con al primo posto il nominativo designato alla carica di Presidente, al secondo il designato alla carica di Amministratore Delegato, quindi gli altri scelti ai sensi di Statuto tra i dirigenti della Banca quindi via via tutti gli altri, accogliendo in linea di principio, le indicazioni dei partecipanti su base proporzionale alle quote di partecipazione all'Accordo.

Il Patto prevede che i suoi due maggiori azionisti, cioe' Unicredit (8,65% del capitale di Mediobanca e 27,86% del Patto) ed il Gruppo Financiere du Perguet (7,01% di Mediobanca e 22,58% del Patto), che fa capo al finanziere francese Vincent Bollore, indichino, nella lista dei consiglieri, i due Vicepresidenti.: il primo disegnato direttamente da Unicredit, il secondo da tutti gli altri azionisti del Patto su proposta del gruppo Bollore'.

L'approvazione della lista richiede la maggioranza dei due terzi delle azioni. Qualora l'Assemblea dei partecipanti non fosse in grado diapprovare la lista con la maggioranza richiesta ogni partecipante o gruppo di partecipanti avra' la facolta' di presentare una propria lista. Nel caso la lista venga approvata a maggioranza ipartecipanti dissenzienti non avranno invece la facolta' di presentare una propria lista, ferma restando la piena liberta' di espressione del voto in Assemblea dei soci di Mediobanca. La durata del Patto e' fino al 31 dicembre 2015 e si rinnova automaticamente per periodi di 2 anni, fra i partecipanti che non ne abbiano dato disdetta almeno tre mesi prima della scadenza originaria o prorogata, a condizione che essi rappresentino almeno il 25% del capitale di Mediobanca. Il Patto e' stato anche semplificato abolendo la precedente divisione in tre gruppi dei soci aderenti al Patto.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina