domenica 26 febbraio | 07:20
pubblicato il 28/ott/2013 11:46

Mediobanca: Nagel, da Generali contributo estremanente significativo

(ASCA) - Milano, 28 ott - Generali ''continuera' ad essere fattore importante di produzione di reddito e capitale per Mediobanca'' anche dopo la decisione della banca d'affari milanese di ridurre la propria partecipazione nel capitale del Leone di Trieste. Lo ha sottolineato Alberto Nagel, amministratore delegato di Piazzetta Cuccia, illustrando ai soci riuniti in assemblea la strategia che la banca d'affari intende mantenere su Generali.

Il top manager, nella sua relazione introduttiva focalizzata sulle linee guida del piano industriale, si e' soffermato sulla necessita' di Mediobanca di ridurre di 3 punti percentuali la propria partecipazione in Generali.

Tuttavia, ha ricordato, ''pensiamo di tenerne il 10%.

Generali - ha evidenziato - e' un investimento che per ha dato un contributo estremamente significativo a Mediobanca''.

Percio', ''una riduzone del 3% serve a mantenere capitale per la banca e a mantenere la banca capitalizzata senza rinunciare a utile stabile e crescente che arriva dalla compagnia''. fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech