domenica 11 dicembre | 15:16
pubblicato il 19/set/2013 12:54

Mediazione: Unioncamere, da domani torna l'obbligatorieta'

(ASCA) - Roma, 19 set - Un salto culturale al Paese cui serve l'aiuto di tutti gli attori del settore. Cosi' Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere, commenta la reintroduzione della condizione di procedibilita' della mediazione civile e commerciale, che sara' operativa da domani. ''Solo l'obbligatorieta' - spiega - puo' consentire nel nostro Paese quell'evoluzione culturale in grado di determinare lo sviluppo degli strumenti di giustizia alternativa, che tutti noi auspichiamo''. Per Dardanello, ''i dati dell'esperienza camerale realizzata con la previsione dell'obbligatorieta' avevano gia' confermato in noi tale convinzione: dal momento dell'introduzione - a marzo 2011 - della condizione di procedibilita' della mediazione, sono stati 41.700 i procedimenti gestiti dagli sportelli camerali e circa 222.000 quelli complessivi gestiti a livello nazionale dai diversi organismi di mediazione. Nel mese di giugno 2013 la durata media dei procedimenti e' stata di 36 giorni e il valore medio pari a 110.000 euro''.

com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina