sabato 03 dicembre | 01:37
pubblicato il 09/nov/2013 11:15

Media: il digitale apre nuove frontiere del diritto

(ASCA) - Roma, 9 nov - Il digitale apre nuove frontiere dei diritti perche' influisce in maniera determinante su quanto storicamente esistente ed apre nuove sfere di diritti. Come regolatori e come legislatori dobbiamo porre la domanda: quali sono i tipi di diritti che il digitale mette in campo, quali le tutele richieste e quali possiamo offrire.

Accesso e conoscenza fanno la differenza nella societa' dell'informazione? Chi non dispone di un accesso qualificato e di una capacita' di utilizzare questo accesso e' discriminato. Non c'e' dubbio. Oggi piu' che l'accesso e' la fruizione a determinare una separazione fra chi sa e chi resta fuori dal cerchio magico. Il digitale dunque offre enormi opportunita', ma nello stesso tempo crea discriminazione. Opportunita', conoscenza, capacita' devono essere distribuite equamente. Ne da' notizia la news letter Media Duemila in via di distribuzione.

L'innovazione e' dunque anche e soprattutto un percorso intellettuale, cultura e tecnologia due facce della stessa medaglia? La tecnologia e la cultura devono parlare, la tecnologia deve mettersi a disposizione della cultura. I tecnicismi esasperati allontanano inevitabilmente questi due mondi. Io sono un fautore dell'unione come suggerisce Eric McLuhan nelle pagine dedicate alla sua intervista. Il nostro compito e' trovare il modo di unire questi due mondi.

Dobbiamo lavorare affinche' entrambi siano motore di rinnovamento utile ai giovani. In particolare propongo una visione che si traduce in una societa' equilibrata e sostenibile. Parlare di persona e identita' digitale e' fondamentale, ma ogni aspetto dell'essere umano va integrato con gli altri. Non dobbiamo separare ma unire, amalgamare.

Promuovere convergenza. Sono fermamente convinto che le nuove tecnologie digitali siano utili a dinamizzare la societa'.

Dal punto di vista economico mette a disposizione dei giovani strumenti inediti che creano occupazione e sviluppo. L'Arte insegna ieri come oggi. L'arte digitale forse e' sottovalutata in Italia perche' aiuta a capire l'evoluzione del mondo.

http://www.media2000.it/?p=15602> m2/ram/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari