sabato 25 febbraio | 04:22
pubblicato il 05/dic/2014 20:23

Media, Ceccherini: dovranno sempre più interpretare i fatti

Informazioni saranno sempre più una commodity

Media, Ceccherini: dovranno sempre più interpretare i fatti

Roma, (askanews) - I media del futuro, soprattutto i grandi media nazionali, dovranno essere sempre più interpreti dei fatti, anziché limitarsi a fornire le notizie. A spiegarlo ad askanews è Andrea Ceccherini, presidente dell'Osservatorio Nazionale Giovani -Editori. Lo abbiamo incontrato a margine del convegno "State of Media", un brainstorming a porte chiuse che ha riunito al Centro Studi Americani di Roma il gotha della stampa e dell'editoria americana e italiana per discutere del futuro del settore. "in un tempo in cui l'informazione arriva da ogni dove c'è più bisogno che mai di chi la selezioni" dice Cecchierini. "Io immagino media sempre più interpreti degli avvenimenti e sempre meno testimoni di fatti. Se i grandi media nazionali assolveranno a questo bisogno continueranno ad avere un ruolo, rischieranno di perderlo se penseranno che diffondere notizie resti il loro core business".

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech