domenica 22 gennaio | 21:39
pubblicato il 09/set/2016 11:19

Marcia indietro Ue su proposta che limitava stop a costi roaming

Juncker ordina di elaborarne una nuova

Marcia indietro Ue su proposta che limitava stop a costi roaming

Bruxelles, 9 set. (askanews) - Clamoroso marcia indietro della Commissione europea alle proposte di normazione del dichiarato bando ai costi sul roaming internazionale, che scatterà tra i Paesi dell'Ue da metà 2017. Nei giorni scorsi Bruxelles aveva presentato una proposta che, con l'obiettivo di evitare abusi, di fatto ridimensonava questa messa al bando, imponendo alle compagnie telefoniche solo l'obbligo di garantire l'esenzione dai costi di roaming per "almeno" 90 giorni l'anno.

La proposta aveva suscitato non poche critiche. Ora, con una nota, l'esecutivo comunitario ha annunciato che il presidente Jean-Claude Juncker ha ordinato di ritirare la proposta e di elaborarne una nuova. (fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4