martedì 21 febbraio | 15:33
pubblicato il 09/set/2016 11:19

Marcia indietro Ue su proposta che limitava stop a costi roaming

Juncker ordina di elaborarne una nuova

Marcia indietro Ue su proposta che limitava stop a costi roaming

Bruxelles, 9 set. (askanews) - Clamoroso marcia indietro della Commissione europea alle proposte di normazione del dichiarato bando ai costi sul roaming internazionale, che scatterà tra i Paesi dell'Ue da metà 2017. Nei giorni scorsi Bruxelles aveva presentato una proposta che, con l'obiettivo di evitare abusi, di fatto ridimensonava questa messa al bando, imponendo alle compagnie telefoniche solo l'obbligo di garantire l'esenzione dai costi di roaming per "almeno" 90 giorni l'anno.

La proposta aveva suscitato non poche critiche. Ora, con una nota, l'esecutivo comunitario ha annunciato che il presidente Jean-Claude Juncker ha ordinato di ritirare la proposta e di elaborarne una nuova. (fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia