martedì 17 gennaio | 18:00
pubblicato il 30/ago/2014 12:00

Marchionne: Paese non può aspettare, rischia brutta impennata

Molto dipende dagli imprenditori

Marchionne: Paese non può aspettare, rischia brutta impennata

Rimini, 30 ago. (askanews) - "Il paese non può più aspettare e "potrebbe prendere una brutta impennata". Lo ha detto l'amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, al Meeting di Cl. "Ieri c'è stato il messaggio negativo del presidente di Confindustria Squinzi. Io cerco di guardare all'aspetto più positivo. Noi ci siamo mossi per tempo nel 2010, ma ora non possiamo più aspettare, la situazione si aggrava e con i livelli di disoccupazione che ci sono il Paese potrebbe prendere una brutta impennata". "Credo dipenda molto dagli impegni degli imprenditori", ha aggiunto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Facebook lancia a Parigi il suo primo programma per startup
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa