domenica 04 dicembre | 23:34
pubblicato il 30/ott/2013 12:00

Marchionne: non chiudo fabbriche in Ue, ma non sono ottimista

Non voglio agevolare tedeschi, ma quand'e' che Europa si sveglia?

Marchionne: non chiudo fabbriche in Ue, ma non sono ottimista

Torino, 30 ott. (askanews) - Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat, ha difeso a spada tratta la sua strategia di investimento in Europa, centrata sul segmento premium e centellinata nel tempo. "E' seria, sequenziale e molto rigorosa" ha detto. "Non chiuderemo di certo fabbriche per facilitare il predominio tedesco" in Europa, ha detto l'amministratore delegato di Fiat, in conference call, mostrandosi nuovamente pessimista sulla ripresa del mercato europeo dell'auto . "Non vedo niente in termini di mercato che autorizzi motivi di ottimismo" ha detto Marchionne. "Quand'e' che l'Europa si sveglia?" si e' chiesto Marchionne a proposito della sovracapacita' produttiva del settore, ricordando che l'anno scorso i quattro grandi costruttori europei, fra cui Fiat, hanno perso 8 miliardi di dollari" nel vecchio continente. "Non so quante altre industrie o le banche sarebbero disposte a perdere tanto, come l'industria dell'auto. E' necessario?" ha chiosato, puntando poi l'attenzione sul fatto che la concorrenza agguerrita sui prezzi tra le case automobilistiche non accenna ad affievolirsi: "Ho visto in Europa alcune pratiche sui prezzi che non avevo mai visto dal 2004".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari