domenica 22 gennaio | 00:53
pubblicato il 03/mar/2015 20:23

Marchionne: il 10% Ferrari a Wall Street è poco, valutiamo di più

"Domanda del mercato è molto più alta, la gente farà a botte"

Marchionne: il 10% Ferrari a Wall Street è poco, valutiamo di più

Ginevra, (askanews) - La quotazione di un 10% della Ferrari a Wall Street è troppo poco rispetto all'elevata domanda del mercato e, per questo, Fca sta valutando di vendere una quota maggiore. Lo ha affermato l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, secondo cui "un'emissione del 10% del capitale della Ferrari andrà incontro a una domanda molto più alta: parliamo di multipli di quel numero. E' questione che il 10% di un'azienda come Ferrari è niente, visto il tipo d'interesse che c'è nel mercato: c'è gente che farà a botte".

"Dobbiamo capire qual è la soluzione giusta - ha aggiunto Marchionne in una conferenza stampa al salone dell'auto di Ginevra - anche se teoricamente potremmo distribuire tutto". In ogni caso, "facciamo tutto entro il 2015: spin-off e placement".

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4