venerdì 09 dicembre | 01:43
pubblicato il 03/mar/2015 20:23

Marchionne: il 10% Ferrari a Wall Street è poco, valutiamo di più

"Domanda del mercato è molto più alta, la gente farà a botte"

Marchionne: il 10% Ferrari a Wall Street è poco, valutiamo di più

Ginevra, (askanews) - La quotazione di un 10% della Ferrari a Wall Street è troppo poco rispetto all'elevata domanda del mercato e, per questo, Fca sta valutando di vendere una quota maggiore. Lo ha affermato l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, secondo cui "un'emissione del 10% del capitale della Ferrari andrà incontro a una domanda molto più alta: parliamo di multipli di quel numero. E' questione che il 10% di un'azienda come Ferrari è niente, visto il tipo d'interesse che c'è nel mercato: c'è gente che farà a botte".

"Dobbiamo capire qual è la soluzione giusta - ha aggiunto Marchionne in una conferenza stampa al salone dell'auto di Ginevra - anche se teoricamente potremmo distribuire tutto". In ogni caso, "facciamo tutto entro il 2015: spin-off e placement".

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni