giovedì 08 dicembre | 23:04
pubblicato il 27/ago/2011 12:34

Manovra/ Cgil: 1 mld da grandi ricchezze per piano lavoro giovani

Camusso: si rischia di trasformare emergenza in disastro sociale

Manovra/ Cgil: 1 mld da grandi ricchezze per piano lavoro giovani

Roma, 27 ago. (askanews) - Investire un miliardo di euro ogni anno per l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. E' quanto propone la Cgil per contrastare il fenomeno della disoccupazione giovanile, che ha raggiunto "livelli allarmanti" ed è uno dei punti della piattaforma alla base dello sciopero generale del 6 settembre. Una somma che, secondo il sindacato, andrebbe recuperata reintroducendo una tassa sulle successioni dei grandi patrimoni. Nel corso dell'anno l'Istat lo ha già ribadito molte volte e adesso i recenti dati dell'ufficio studi di Confartigianato ricordano che un giovane su tre non trova lavoro e che sotto i 35 anni i disoccupati sono 1.183mila, una cifra che regala all'Italia la 'maglia nera' in Europa. La Cgil sottolinea inoltre che il poco lavoro che si crea è quasi esclusivamente precario o frutto della regolarizzazione di lavoro nero, in particolare di stranieri, ovvero lavoro che già esisteva. "Se in questo quadro - ha spiegato il segretario generale Susanna Camusso - applichiamo la somma degli effetti recessivi delle due manovre, quella di luglio e quella di agosto, senza spendere un euro per l'occupazione dei giovani, rischiamo di trasformare un'emergenza in un disastro sociale". "Quando si pensa alle manovre varate dal Governo - ha aggiunto Camusso - bisognerebbe tener conto che nel loro essere continuamente depressive preparano già la necessità di un'altra manovra e in questo si può leggere una loro mancanza di prospettiva per il futuro del nostro paese, un futuro che viene sottratto proprio ai giovani". In questa situazione di crisi la Cgil ha deciso di presentare una contromanovra, che porta gli stessi saldi previsti dal Governo, ma con un segno inverso. "Tutti fanno la propria parte, e non soltanto i redditi fissi, su cui si continua a scaricare il maggior peso fiscale - ha concluso il leader di corso d'Italia - per questo chiediamo di introdurre una tassa sui grandi patrimoni, oltre gli 800mila euro, e sulla successione dei grandi patrimoni, e con i fondi così ottenuti finanziare un piano straordinario per l'occupazione giovanile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni