sabato 03 dicembre | 15:21
pubblicato il 20/nov/2014 15:54

Manovra, Bertolini (Cida): fiscalità più bassa per i cittadini

Puntare su giovani e su rifinanziamento della Legge 266

Manovra, Bertolini (Cida): fiscalità più bassa per i cittadini

Roma, (askanews) - "Le nostre proposte al governo sui concentrano su una più bassa fiscalità per i cittadini italiani. Abbiamo raggiunto livelli che sono i più alti d'Europa al 48,8% di tassazione. Per cui dobbiamo agire essenzialmente sulla fiscalità". Lo ha detto il presidente Cida (Manager e alte professionalità per l'Italia), Silvestre Bertolini, che alla Camera ha presentato le proposte dei dirigenti sulla legge di stabilità.

"Questo genera lo sviluppo del Paese - ha aggiunto - il recupero della fiscalità dà la possibilità di aumentare i consumi. Dobbiamo puntare anche sui giovani: sono il futuro del nostro paese. Dobbiamo avere giovani più preparati e con delle grandi aspettative di occupazione e per ora ce ne sono pochissimi. Speriamo molto negli effetti del Jobs Act e vedremo questo contratto unico: riteniamo sia la strada giusta. Inoltre dobbiamo insistere sul rifinanziamento della Legge 266".

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari