domenica 04 dicembre | 21:36
pubblicato il 12/dic/2011 20:34

Manovra/ A studio rivalutazione 100% pensioni fino a 1.200 euro

Oppure fino a 1.400 ma indicizzazione del 70%

Manovra/ A studio rivalutazione 100% pensioni fino a 1.200 euro

Roma, 12 dic. (askanews) - Norme più soft sulla rivalutazione delle pensioni. Secondo quanto si apprende, sul tavolo ci sarebbero diverse opzioni poiché la rivalutazione totale degli assegni fino a 1.400, chiesta dalla commissione Lavoro di Montecitorio, costerebbe troppo. La manovra per ora prevede l'indicizzazione totale per gli assegni fino a 935 euro. Tra le possibilità quella di accogliere solo in parte la richiesta della commissione Lavoro di 'salvare' le pensioni fino a 1.400 euro con una rivalutazione parziale (attorno al 70%) oppure, l'altra ipotesi, sarebbe quella di una indicizzazione al 100% ma solo fino a 2,5 volte il trattamento minimo (poco meno di 1.200 euro) raccogliendo così le riflessioni dell'Istat sull'argomento. Secondo l'Istituto infatti "nei prossimi anni la quota dei pensionati poveri è, verosimilmente, destinata a crescere a seguito dell'impatto congiunto delle misure di questa e delle manovre precedenti, nonostante l'indicizzazione. Un'eventuale estensione dell'indicizzazione fino a 1.200 euro lordi mensili, d'altro canto, consentirebbe di tutelare un ulteriore 6,5% dei pensionati a rischio di povertà (163mila)".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari